Biografia

11 English

Il Trio Diaghilev “… offre continui colpi di scena, fino a trasformare un semplice concerto in un vero e proprio spettacolo, proponendo effetti infinitamente più audaci rispetto alle versioni orchestrali…”; “…impressionante il modo in cui il Trio riusciva a creare suoni sinfonici e impressionante la dinamicità dei due pianoforti e delle percussioni …”. Così si può leggere nelle critiche del Suddeutsche Zeitung – München.

La bravura strumentale dei tre musicisti, il virtuosismo dei pianisti, l’imponente presenza delle percussioni, il gusto raffinato, la rispettosa spregiudicatezza unita al piacere dell’invenzione e della creatività e la grande tensione emotiva offerta dall’insieme, trasformano i concerti del Trio Diaghilev in serate travolgenti e innovative.

“…Con un audace spirito di ricerca, un’effervescente musicalità e sempre vigile intelligenza interpretativa, il Trio propone serate spettacolari e culturalmente rigenerative…”.

Il repertorio del Trio Diaghilev, è costituito da alcuni fra i maggiori capolavori musicali del ‘900 storico (Bartók, Stravinskij, Milhaud, Satie, Holst, Ravel, Bernstein, Gershwin, Weill) e da opere originali composte espressamente per questa formazione.

Daniela Ferrati

Daniela Ferrati

Ivan Gambini

Ivan Gambini

Mario Totaro

Mario Totaro

Il gruppo, inizialmente selezionato “per meriti eccezionali” da Piero Rattalino e Roberto Hazon per la Gioventù Musicale Italiana, ha sempre riscosso durante una ormai lunga e densa attività concertistica, ampi ed entusiasti consensi di pubblico e di critica, partecipando ad importanti manifestazioni (Musica 2000-Cidim-Roma, I Concerti dell’Ateneo/IUC-Roma, Futuroma nella serata inaugurale delle celebrazioni del centenario del movimento futurista-Palazzo Wedekind-Roma, XLuna per i festeggiamenti del quarantesimo anniversario dello sbarco sulla luna-Planetarium-Roma, Gioventù Musicale Italiana-Milano, Auditorium Manzoni-Bologna, Associazione Scarlatti-Napoli, Auditorium Sant’Elmo-Napoli, Teatro Ponchielli-Cremona, ROF(Rossini Opera Festival)-Pesaro, Ente Concerti-Pesaro, Sagra Musicale Malatestiana-Rimini, Autunno Musicale-Como, Amici della Musica-Ancona, Teatro Cittadella-Lugano, Internazionale Meister Konzerte-Iffeldorf-Monaco, Teatro Moore-Seattle-USA, Benaroya Hall-Seattle-USA, Rialto Theater-Tacoma-USA).

Il Trio ha  collaborato con la Compagnia Italiana Balletto diretta da Carla Fracci e Beppe Menegatti, il Balletto Teatro di Torino diretto da Matteo Levaggi e la Spectrum Dance Theatre di Seattle (USA) diretta da Donald Byrd.

In più occasioni, l’ensemble ha partecipato in diretta alle trasmissioni radiofoniche negli Studi di “Radiotre Suite” di Roma e dal “Salone del Lingotto” di Torino per Radio RAI.

L’orchestra del Teatro Comunale di Bologna, la Filarmonica Toscanini di Parma e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di Torino dirette da Michele Mariotti hanno visto solista il Trio Diaghilev nel Concerto per due pianoforti, percussioni e orchestra di Bela Bartók.

IL Trio Diaghilev ha inciso Le sacre du printemps, Petrushka di I.Stravinsky, e Der Wunderbare Mandarin di B.Bartòk per l’etichetta discografica Taukay Edizioni Musicali distribuita in tutto il mondo dall’Eroica Classical Recordings

Per l’etichetta discografica  Preludio sono usciti  i Cd Works for Piano and Percussion, e Ex Oedipo di Mario Totaro .